Home Notizie Ritiro a Lugano:allenamenti a porte chiuse e amichevole col Var

Ritiro a Lugano:allenamenti a porte chiuse e amichevole col Var

382
0
ritiro-inter-lugano

Oggi , nella location del Casinò di Lugano è stato presentato il Ritiro ufficiale dell’Inter stagione 2019/20, che si svolgerà nella città svizzera dall’otto al quattordici luglio.

A Cornaredo, terminato il Campionato di Super League con qualificazione dell’FC Lugano alla fase a gironi dell’Europa League, sono in corso gli interventi per il completo rifacimento delle sottostrutture del campo principale, in previsione della posa del nuovo manto erboso. La conclusione dei lavori, condizioni meteo permettendo, è prevista a inizio luglio. L’Inter effettuerà le sedute di allenamento sui campi laterali B1 e B2, sfruttando gli adiacenti spogliatoi della tribuna Monte Brè. Per ragioni di sicurezza e di rispetto della privacy della delegazione nerazzurra, lo stadio di Cornaredo sarà riservato alle attività dell’Inter. Vista l’impossibilità di utilizzo del campo principale e dei 3000 posti a sedere dello stadio, gli allenamenti si svolgeranno a porte chiuse per garantire la sicurezza – spiega Fcinternews.it. A conclusione del ritiro, domenica 14 luglio alle ore 17.30 si terrà la prima edizione della Casinò Lugano Cup, con l’amichevole tra i nerazzurri e l’FC Lugano.

Il ritiro in Ticino non sarà funzionale solo agli uomini di Conte, ma anche all’FC Lugano. La presenza dei nerazzurri a Cornaredo dovrebbe infatti permettere ai bianconeri di mettere alla prova l’ormai celebre VAR, il sistema di video assistenza che sarà ufficialmente introdotto nel massimo campionato svizzero.

Durante la conferenza stampa di presentazione è stata annunciata anche la collaborazione tra FC Internazionale Milano, Lugano Region e Ticino Turismo a favore della promozione della destinazione turistiche.