Home Notizie Rivoluzione Inter, sei giocatori lasceranno il club: tutti i nomi

Rivoluzione Inter, sei giocatori lasceranno il club: tutti i nomi

962
0
marotta-appiano-gentile-inter-conte

L’Inter si prepara ad una rivoluzione. Antonio Conte infuriato, 90 minuti di colloquio con il manager nerazzurro Gabriele Oriali, il d.s. Piero Ausilio e l’amministratore delegato Giuseppe Marotta, questo lo scenario di ieri negli spogliatoi di San Siro dopo la sconfitta in rimonta contro il Bologna. L’Inter ha sprecato la sua chance di accorciare sulla Lazio al secondo posto, chiuso definitivamente il discorso Scudetto e incassato un k.o. che sicuramente fa rumore. In vantaggio di un gol e un uomo, con un calcio di rigore a favore, i nerazzurri sono riusciti a sprecare l’opportunità e a ritrovarsi senza punti in tasca.

L’errore dal dischetto di Lautaro Martinez, l’espulsione di Bastoni e l’1-2 subito dai Juwara e Barrow, hanno gettato ombre sulla squadra e anche su Antonio Conte. Persino il tecnico leccese è finito sotto accusa dopo la sconfitta casalinga di ieri e davanti ai giornalisti si è presentato visibilmente teso: “E’ giusto mettersi in discussione, io per primo”, ha detto con un’ora e mezza di ritardo rispetto all’orario previsto per la sua intervista. Poi ha aggiunto: “Dobbiamo dimostrare tutti di meritare l’Inter”.

L’Inter vuole chiudere per Emerson Palmieri: l’agente è già a Milano

IN SEI LASCERANNO

La sconfitta di ieri ha forse messo, finalmente, in luce tutte le problematiche della Beneamata e, in vista del prossimo campionato, la dirigenza si prepara a modificare la rosa. Secondo quanto riferito da La Gazzetta dello Sport, sarebbero sei i giocatori quasi certi di dover lasciare il club durante il calciomercato. Insomma, una vera e proprio rivoluzione dell’Inter. Si parte da Diego Godin, che non si è mai adattato alla difesa a 3 di Conte. Le sue prestazioni poco convincenti hanno permesso al giovane Alessandro Bastoni di prendersi il posto da titolare. Su di lui c’è il forte pressing del Lione.

Andrà via anche Borja Valero, che non rinnoverà il suo contratto inizialmente in scadenza a giugno di quest’anno e ora prolungato fino al termine della stagione. A centrocampo partiranno anche Roberto Gagliardini e Matias Vecino. L’ex Atalanta è arrivato in nerazzurro 3 anni fa per poco più di 20 milioni di euro, senza mai lasciare il segno concretamente, e quasi tutte le partite non ha mai superato la sufficienza. Nella stessa campagna acquisti venne acquistato anche l’uruguaiano dalla Fiorentina per 24 milioni, ma dopo prestazioni altalenanti è giunto il momento della cessione.

Si arriva poi a due giocatori giunti in prestito e che, con molta probabilità, torneranno nei propri club d’origine: Victor Moses e Cristiano Biraghi. Gli esterni del centrocampo interista hanno alternato poche prestazioni convincenti a diverse gare sottotono e i nerazzurri non sembrano intenzionati a riscattare i loro cartellini.

Qualche dubbio in più su Alexis Sanchez, anche lui non così incisivo in questa stagione, ma in ripresa nel finale. L’Inter  valuterà trattando con il Manchester United. Aria di rivoluzione e cambiamenti per il club del presidente Steven Zhang, in quello che si appresta a diventare un finale di stagione rovente, seguito da un mercato altrettanto importante.

La Gazzetta dello Sport

LEGGI ANCHE:

Conte: “Siamo tutti in discussione, io per primo”