Home Interviste Rizzoli: “Rigore netto su Perisic, errore evidente del VAR”

Rizzoli: “Rigore netto su Perisic, errore evidente del VAR”

8205
0
arbitro-rizzoli-basta-rigori-come-allo-stadium-a-favore-della-juve

Nicola Rizzoli, designatore degli arbitri di Serie A, è intervenuto su Sky Sport nel corso del programma Sky Calcio Club per commentare gli episodi arbitrali dell’ultima giornata di campionato. Queste sono le sue parole: “Come rispondo a Marotta? Parto dall’apprezzamento per i toni, è importante fare considerazioni e rapportarsi in maniera non polemica. Colgo l’occasione per ricordare, probabilmente Marotta non era informato, che quest’anno abbiamo istituito un nuovo ruolo di raccordo con i club nella figura di Gianluca Rocchi che è andato a parlare dell’interpretazione delle regole ma anche ad ascoltare e cercare di migliorare. Le parole di Marotta arrivano dopo che abbiamo già creato questo nuova figura, è un ausilio che servirà a migliorare il rapporto. Queste parole erano già state messe in pratica con il nuovo ruolo di Rocchi. Il dialogo lo vogliamo anche noi, è costruttivo. Lo scorso anno abbiamo commesso degli errori alla luce di alcune novità nel regolamento. Quest’anno avevamo cominciato bene, bisogna essere onesti e capire quando si sbaglia e dobbiamo metterci la faccia”.

RIGORE NETTO SU PERISIC

“Parliamo senza fare nomi, la gestione dei singoli spetterà al sottoscritto. Il rigore era sicuramente da punire, il difensore usa le braccia per recuperare in maniera fallosa sull’avversario, quindi sicuramente il rigore c’era. L’attaccante era davanti al difensore e gli ha preso il tempo, poi ci sono le braccia al di sopra delle spalle dell’avversario impedendogli di saltare. Il VAR sarebbe dovuto intervenire, io sono qui per fare chiarezza per evitare che non si parli di quello che si fa bene e di quello che invece si sbaglia. Preferisco mettere indubbiamente l’errore e fare chiarezza, è questo l’obiettivo. Nessuno vuole fare il presuntuoso e dire che non sbaglia mai, se l’arbitro non ammette l’errore dovrebbe cambiare mestiere. Se guardiamo la dinamica dal punto di vista tecnico l’attaccante è scaltro a prendere la posizione e il difensore si aiuta con le braccia. Il VAR deve andare alla ricerca di situazioni definibili come oggettive. A volte la ricerca di un dettaglio ti fa perdere il contesto ed è quello che secondo me è stato fatto nell’occasione. Nel momento in cui il VAR propone un on field review l’arbitro lo accetta sempre, sgombriamo il campo da ogni dubbio”, conclude Rizzoli.

Sky Sport

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Mihajlovic esplode: “Rigore netto per l’Inter e il VAR neanche è intervenuto”