Home Notizie Rocchi è una garanzia per la Juve: niente rigori contro, niente rossi

Rocchi è una garanzia per la Juve: niente rigori contro, niente rossi

85
0
rocchi-arbitro-garanzia-juve

Ci risiamo, e forse per la millesima volta. Il protagonista della serie più seguita di tutti i tempi “Arbitri fantastici italiani e dove trovarli” è semplicemente lui, Gianluca Rocchi.

Il fenomeno di Firenze continua ad essere un pessimo attore e un protagonista instabile. La sua vittima questa volta è il Bologna. Ieri contro la Juve non brillantissimi gli uomini di Mihajlovic, che però a loro manca qualcosa, tipo un rigore, tra l’altro nettissimo. Ma Rocchi è convinto, anzi si fida di un altro arbitro pessimo, un tipo che si chiama Daniele Chiffi, quindi, niente rigore. Anzi, niente cartellini rossi, ah si, uno solo. Un po’ a malincuore per il fiorentino (l’aveva salvato una volta Danilo). Eh già, ma per non rendere quel pessimo spettacolo ancora più brutto, tira su il secondo cartellino giallo e rosso per il brasiliano.

Ma partiamo dall’inizio. Quel rigorino per i bianconeri c’era? A quanto pare, no. Anzi, per come ci hanno abituati, no convinto. Persino il nostro carissimo Luca Marelli ci dice che “il punto è il seguente: o si puniscono tutte le trattenute in area di rigore (e pertanto si fischiano quattro o cinque rigore con “on field review”) o si interviene secondo la lettera del protocollo, in questo ambito molto restrittivo (come abbiamo specificato in varie occasioni).A mio parere questo è un episodio che avrebbe dovuto rimanere tra gli episodi da moviola e non certo essere deciso mediante ricorso alla tecnologia che, in questo caso, appare chiaramente eccessiva”.

Eh già, perché come dice Marelli, il signor Rocchi ha fatto finta di non vedere o chiedere al VAR sulla trattenuta in aria di rigore di Acerbi ai danni di De Vrij in Lazio-Inter. Quindi, o si puniscono tutte le trattenute in area di rigore o lasciamo correre. Invece di continuare con “quest’occhio di riguardo per gli amici di Torino“.

GUARDIAMO IL VIDEO:

E poi c’è il rigore nettissimo per il Bologna, ma niente. Ecco cosa scrive Marelli: “Al 57esimo minuto proteste del Bologna per un contatto in area di rigore della Juventus tra Barrow e De Sciglio. E proprio con questo episodio emerge l’incoerenza di Chiffi. La posizione è molto simile al rigore assegnato alla Juventus, la posizione di Rocchi anche, la visuale pure. De Sciglio interviene su Barrow e lo colpisce al piede. Anche in questo caso, proprio per il controllo di Rocchi, è corretto il non intervento del VAR, essendo l’entità di stretta competenza del direttore di gara. Delle due l’una: o si consiglia una “on field review” per entrambi gli episodi oppure (più correttamente) si lascia proseguire in entrambe le circostanze, lasciando le discussioni alle varie moviole. Questo, in ogni caso, è un errore di De Sciglio ed un calcio di rigore“.

GUARDIAMO IL VIDEO:

Danilo da rosso, ma non per la coppia Chiffi-Rocchi: “Quel che non è giustificabile, però , è la scelta di Chiffi – scrive l’ex arbitro -. Danilo, ben prima di entrare in contatto con Juwara, è già in volo senza controllo del corpo e ad alta velocità. Impossibile evitare di colpire con vigoria sproporzionata la gamba sinistra dell’avversario, peraltro col ginocchio rigido. Fallo da rosso diretto sul quale, però, Chiffi non interviene. Poco comprensibile”.

GUARDIAMO IL VIDEO:

E poi la ciliegina sulla torta. Un Rodrigo Bentancur già ammonito che non prende la seconda ammonizione, perché, forse, due rossi alla Juve per Gianluca Rossi sembravano brutti.

GUARDIAMO IL VIDEO:

Un pessimo spettacolo, un pessimo campionato, un pessimo sistema. Come Claudio Gavillucci ha spiegato tempo fa.

LEGGI QUI:

Gavillucci: “In Italia non funziona il sistema e Inter-Juve 2018 ne è la prova”