Sala risponde all’Inter: “Dispiaciuto in quanto sindaco e tifoso nerazzurro”

0
33
beppe-sala-inter

Si è detto dispiaciuto Beppe Sala, sindaco di Milano, per il comunicato dell’Inter arrivato nella giornata di ieri. Il tutto era iniziato con alcune parole del primo cittadino meneghino che aveva espresso la propria preoccupazione per la situazione societaria del club nerazzurro: “Penso che finché in particolare l’Inter non chiarirà il suo destino per noi le cose devono essere necessariamente ferme”.

LA RISPOSTA DELL’INTER

“FC Internazionale Milano ha una storia gloriosa ultracentenaria. Esisteva prima del Sindaco Sala e continuerà ad esistere anche al termine del suo mandato. Troviamo le dichiarazioni del Sindaco di Milano offensive nei confronti della Proprietà, irrispettose verso la storia e la realtà del Club e i suoi milioni di  tifosi a Milano e in tutto il mondo nonché irrilevanti rispetto all’attuale iter amministrativo del progetto Un Nuovo Stadio per Milano. Se dovesse essere confermato che l’Inter e la Proprietà non sono gradite all’attuale amministrazione, sapremo prendere le decisioni conseguenti”.

LA REPLICA DI SALA

“La reazione dell’Inter alle mie parole sul nuovo San Siro mi ha sorpreso: sono dispiaciuto in quanto sindaco e tifoso nerazzurro, che è andato per la prima volta allo stadio 55 anni fa, ma io voglio fare il bene di Milano. Lo stadio è una buona opportunità per la città ma come faccio a non essere preoccupato? Mi sto muovendo spinto solo dalla logica della prudenza. Non sono io che lo dico ma in questo momento gli investimenti originati dalla Cina in alcuni settori come il calcio sono in difficoltà. Io sto solo chiedendo informazioni all’Inter: stiamo discutendo di una partnership e voglio sapere chi è e chi sarà il mio partner”, le parole del Sindaco in un’intervista alla Gazzetta dello Sport che uscirà in versione integrale nella giornata di domani.

Gazzetta dello Sport

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: