Sanchez: “Alziamo la testa. Dammi la palla e ti faccio vincere”

0
1780
sanchez-inter-pronto-a-rimanere-all-inter-sassuolo

Alexis Sanchez ha risposto alle critiche con un post di scuse rivolto ai tifosi, in cui ha chiesto perdono per l’errore. Queste le sue dichiarazioni su Instagram: “Nella mia vita ho sbagliato tante volte come calciatore. Ho vinto e perso delle finali. I miei compagni si sono fidati di me. E per vincere bisogna rischiare e non avere paura di sbagliare. Ed è così che ho vinto quasi tutto nella mia carriera. Alziamo la testa che questo 2021 è appena iniziato. Dammi la palla e ti faccio vincere. El Nino”.

 

View this post on Instagram

 

A post shared by Alexis Sanchez (@alexis_officia1)

LE PAROLE DI ADANI SU SANCHEZ

“Sanchez viene fuori nel traffico su un campo schifoso, tenta la giocata contro una Sampdoria con undici giocatori in trenta metri – spiega l’ex difensore nerazzurro -. L’allenatore lo vede questo e infatti Antonio Conte lo tiene in campo più che può, mette Perisic ma da esterno. Quando mette Lukaku lascia Sanchez sulla trequarti. In quel contesto devi vedere la capacità di fare quelle cose. Molte volte non rimarchiamo che molto del tuo gioco dipende dall’atteggiamento dell’avversario. L’Inter cerca di giocare ma molte volte è lenta e prevedibile. Se non entra in circolo il guizzo di Sanchez, la verticalità delle punte o lo sprint di Hakimi non è così sorprendente. Per questo dico che l’Inter è molto Lukaku-dipendente, non tanto nella finalizzazione ma per l’idea nell’uscita. Contro le squadre chiuse, l’Inter diventa anche vulnerabile. Ha fatto 41 gol in 16 partite ma ne prende anche perché quando attacca è messa male. Con la Samp tecnicamente poteva fare gli stessi gol fatti a Benevento, per produzione offensiva. E ricordiamo che a Benevento ha vinto 5-2″, ha detto Lele Adani.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Conte: “Stiamo qui a giustificare una sconfitta. Noi consapevoli solo di una cosa”