Sconcerti ha sempre da ridire: “Bene la qualificazione dell’Inter, ma in un girone debole”

0
23
sensi-antognoni-sconcerti-conte-eriksen-inter

Mario Sconcerti ha sempre da ridire e all’ultima giornata della fase a gironi di Champions League e ai successivi ottavi di finale. Queste le sue parole:

“Nessuna delle squadre italiane è in testa al suo girone alla vigilia dell’ultima giornata, ma tutte sono di nuovo in corsa per passare il turno – si legge nel suo editoriale sulle colonne del Corriere della Sera -. Anche se questo significa che i prossimi avversari andranno cercati quasi certamente tra Liverpool, Chelsea, United, City, Real, Bayern, Ajax e forse Lille.

CeF – L’Inter vola agli ottavi di Champions, ricavi oltre 60 milioni: ecco tutti i numeri

Lo Shakhtar? Una squadra di buoni giocatori ordinati e ingenui, pericolosi in teoria, in pratica non tirano in porta – scrive Sconcerti -. L’Inter è cresciuta, è giusto festeggiare il ritorno agli ottavi dopo dieci anni, ma è corretto anche dire che il girone era debole. Resta negli occhi un primo tempo con almeno cinque occasioni da gol buttate via, ma costruite benissimo”, ha concluso il giornalista.

Corriere della Sera

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Inzaghi: “Non lascio indietro nessuno. Il gol di Dzeko è stato per tutti noi una grande liberazione”

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Veri Interisti (@veriinteristi)