Serie A in chiaro: interrogazione parlamentare d’urgenza

0
1053
san-siro-inter-ludogorets-a-porte-chiuse-ufficiale-serie-a-rimborso-de-chirico

Adesso è ufficiale: le prossime partite di Serie A si giocheranno a porte chiuse. Dopo il comunicato della Federazione Italiana Giuoco Calcio di ieri, è arrivata l’ufficialità dalla Lega Serie A stessa (LEGGI QUI). Dunque, questa decisione – riporta Calcio e Finanza -, ha riportato in auge la discussione sulla possibilità di trasmettere gli incontri del massimo campionato italiano in chiaro.

“A tal proposito – si legge -, una richiesta è arrivata dalla senatrice di Forza Italia, Sandra Lonardo, che ha presentato in Senato una interrogazione parlamentare con carattere d’urgenza. Lonardo ha chiesto un intervento affinchè gli incontri siano trasmessi gratuitamente. “Dal momento che le partite di calcio di Serie A e Serie B si giocheranno a porte chiuse ed i tifosi non avranno, pertanto, la possibilità di partecipare alle competizioni negli stadi, chiedo al Governo di intervenire presso la Rai, Dazn e Sky affinché tutte le partite si vedano in chiaro, in modo da soddisfare le legittime esigenze di natura sanitaria ed anche per evitare possibili situazioni di modesta depressione sociale”, afferma la senatrice.

calcioefinanza.it

Prima di Juventus-Inter della scorsa settimana, si era discusso della possibilità che il Derby d’Italia potesse essere trasmesso in chiaro in TV. Era stata la stessa Sky Sport (titolare dei diritti in Pay-TV e proprietaria di TV8) a rendersi disponibile. Poi, nel più classico pantano burocratico italiano, la cosa è sfumata causa Legge Melandri che non prevede la trasmissione in chiaro delle partite di Serie A. A livello generale, per consentire alle televisioni di poter trasmettere in TV in chiaro tutte/alcune/determinate partite della Serie A, basterebbe un comma inserito in un Decreto Legge (lo strumento legislativo utilizzato dal Governo in casi straordinari di necessità e urgenza), che superasse provvisoriamente la Legge Melandri.