Serie A, Inter-Genoa: San Siro boom, mai così pieno dal 2000

0
3788
repubblica-san siro-inter-curva-nord

Antonio Conte l’ha detto ieri a chiare lettere: “Sono certo che contro il Genoa i nostri tifosi ci aiuteranno”. Dargli torto è impossibile, perché il San Siro nerazzurro quest’anno ha sempre fatto la voce grossa.

I NUMERI – Dalla campagna abbonamenti chiusa a giugno con 37.500 tessere polverizzate ai pienoni in serie che hanno fatto ancora una volta del tifo dell’Inter il più presente in Serie A – riporta la Gazzetta dello Sport -. L’effetto Conte è servito all’inizio e poi è toccato alle vittorie tenere altissima la fiducia attorno alla squadra. La media-spettatori a San Siro nelle prime 8 giornate è stata la più alta degli ultimi 20 anni: 64.473 biglietti staccati, con il picco della sfida persa contro la Juve (75.923) e all’opposto il match infrasettimanale con la Lazio arrivato solo a 56.175. Numeri importantissimi, che oggi contro il Genoa dell’ex Thiago Motta saranno confermati. Le previsioni parlano di quota 60mila e toccando almeno i 59 mila tondi tondi l’Inter confermerebbe una prima parte del 2019/2020 da record. La media di 63.864 spettatori, infatti, diventerebbe la più alta in campionato dalla stagione 1999-2000, quella con Marcello Lippi in panchina e Bobo Vieri capocannoniere nerazzurro con 13 gol, chiusa a quota 63.796.

CRESCITA CONTINUA – Ma a guardare l’andamento del pubblico del Meazza (che è anche secondo grazie ai 53.917 spettatori di media del Milan) non c’è più da sorprendersi. Gli ultimi anni, infatti, sono stati un crescendo continuo – spiega la rosea -. La prima stagione con Luciano Spalletti, chiusa con la Champions conquistata all’ultimo respiro contro la Lazio, è arrivata a oltre 57mila tifosi di media a partita; l’anno scorso si è saliti addirittura a 61.423, superando la soglia dei 60mila per la prima volta dal 2002-2003. Adesso ecco un altro balzo, senza contare che per ragioni di sicurezza sono chiusi da inizio stagione 6 settori del terzo anello, con la perdita di 2.350 posti complessivi. L’effetto Conte e l’Inter ad altezza primato sono stati accompagnati anche dal successone europeo. La sfortunata Inter-Barcellona, giocata a San Siro martedì 10 dicembre, è diventata la partita italiana più ricca di sempre: i 71.818 spettatori hanno portato nelle casse di viale della Liberazione la bellezza di 7,8 milioni, superando il precedente record fissato sempre dall’Inter a ottobre, nel match di campionato contro la Juve, con 6,6 milioni di incasso. Insomma, lo scudetto del tifo è sempre dell’Inter.

Gazzetta dello Sport