Serie A, la proposta: i recuperi il 13 giugno, la ripartenza il 20

0
213
verona-inter-quarantena-playoff-governo-serie-a-stipendi-aic-la-lega-ripresa-a-maggio-debito-serie-a

Tutto verrà ratificato in quella che, si spera, sarà la data decisiva per capire il futuro del calcio italiano. Il summit tra i vertici del pallone e il Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora, di giovedì, sarà la chiave per capire se e come ripartire. L’idea della Lega calcio è quella di ricominciare con le 4 partite che erano state rinviate, ovvero, la famosa Inter-Sampdoria, Atalanta-Sassuolo, Verona-Cagliari e Torino-Parma, il 13 giugno, mentre la giornata intera di serie A, la 27a, ripartirebbe la settimana successiva.

UFFICIALE – Ripresa Serie A, ci sono le date. C’è l’opzione playoff/playout

Dunque, questo piano permetterebbe a tutte le squadre di ripartire alla pari il 20 giugno, senza lasciare indietro nessuna partita da recuperare e ci sarebbe anche la certezza, con due partite a settimana, di riuscire a terminare in tempo per la data richiesta dalla Uefa: e cioè il 2 agosto. Poi, per 5 squadre del nostro campionato, ci sarà spazio per l’Europa. Per una stagione davvero infinita.

L’idea è quella di trovare una soluzione d’emergenza qualora il campionato subisse un nuovo stop forzato, nel malaugurato caso in cui i contagi tornassero ad aumentare: a quel punto la classifica verrebbe definitivamente congelata con un numero di partite pari per tutti.

LEGGI ANCHE:

Oriali rescinde il contratto con la Nazionale e rinuncia agli stipendi