Serie A, ritornano i tifosi allo stadio: c’è anche la data

0
83
inter-tifosi-108-mila-euro-raccolta-fondi-coronavirus

C’è finalmente la data: sabato primo maggio. E’ questo il giorno individuato dal Governo per il rientro dei tifosi negli stadi e nei palazzetti. La condizione? Che gli impianti si trovino in una Regione in zona gialla (di nuovo ammessa dal 26 aprile come raccontato oggi dal presidente del Consiglio Mario Draghi) e che le attività sportive coinvolte siano agonistiche e riconosciute di interesse nazionale da Coni e Cip. Per quanto riguarda gli eventi all’aperto, come la Serie A di calcio o gli Internazionali di tennis a Roma, il Governo prevede un massimo di 1000 spettatori. La metà invece per quelli al chiuso, come volley e basket. Un primo, importante, passo insomma in attesa che le soglie siano aumentate e in ottica di ciò che accadrà a giugno in occasione delle quattro gare degli Europei, quando all’Olimpico di Roma sarà ammesso un numero di spettatori pari al 25% della capienza massima.

Ecco il comunicato riportato dall’ANSA:

“In zona gialla da sabato 1 maggio sarà consentito l’accesso dei tifosi in impianti all’aperto fino a un massimo di 1.000 spettatori ed allo stadio fino ad un massimo di 500 per tutti gli eventi sportivi agonistici e riconosciuti di interesse nazionale da CONI e CIP”.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Ventura: “Conte mi ha rubato le idee? In giro dicono così”