Spalletti: “A nessuno interessa quello che hanno fatto i calciatori e i dirigenti dell’Inter”

0
140
spalletti-inter-intervista-contratto

In conferenza stampa si è presentato così Luciano Spalletti. L’ex allenatore nerazzurro ha parlato dell’episodio del mancato saluto all’allenatore dello Spartak, ma anche di un altro episodio a San Siro, durante Inter-Napoli, a fine partita. Ecco le sue parole:

“Vedo questa passione nel voler farmi cambiare, ma io non ci tengo, mia mamma a 90 anni mi dice non cambiare. In Russia ci sono stato, ci sono persone vere che hanno un comportamento serio. Ci sono società serie, che sanno stare nel calcio europeo, e poi c’è lo Spartak che può fare ciò che gli pare, è diverso dalle altre. A chi non mi saluta correttamente ad inizio partita, le offese si fanno di persone e non dai tweet o nelle conferenze. Si fa come si ho fatto io, di persona, ma interessa ad alcuni per dire che sono nervoso o altro, mentre ad altri non interessa a nessuno che i giocatori dell’Inter mi hanno abbracciato alla fine mentre tutti dicono che s’è fatta confusione nello spogliatoio, oltre ai dirigenti e gente che lavora dietro le quinte. Quello non è interessato a nessuno”, ha concluso Spalletti.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Inzaghi: “Milan e Napoli? Pensiamo a noi. Brozovic è un giocatore unico”

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Veri Interisti (@veriinteristi)