Spalletti: “Mai detto quelle parole sullo scudetto dell’Inter, tutte travisate. A San Siro ringrazierò i tifosi”

0
24
spalletti-inter

Luciano Spalletti è pronto a sfidare il suo passato. Il tecnico toscano torna a San Siro per la prima volta, dopo aver lasciato i nerazzurri, da avversario. Il suo Napoli dovrà fare a meno di un altro ex come Politano: “Verrà fuori una grande partita – le parole di Spalletti in conferenza -. Loro sono fortissimi, lo hanno dimostrato in passato e continuano a farlo con Inzaghi. Per me non potrà mai essere una partita come tutte le altre, perché per come vivo io il calcio il passato non è mai passato. Ringrazierò i tifosi a prescindere dal trattamento che mi riserveranno, così come farò con i miei ex calciatori, che mi hanno seguito in tutto”.

SENSAZIONI DA EX

“Io non ho mai detto che i meriti dello scudetto dell’Inter erano anche miei, alcune mie dichiarazioni sono state travisate. Quando vado via da un club guardo se ho lasciato i conti migliori e se ho vinto qualche partita, mi concentro sul mio lavoro e non su quello degli altri. Io ho finito all’Inter con delle difficoltà di gestione, ma non ho detto nulla, non ho dato colpe o meriti ad altri per il quarto posto raggiunto. Ho preso e sono andato a casa, perché mi avevano mandato a casa. Poi le valutazioni fanno fatte in base alle disponibilità che uno ha avuto. Se uno può spendere 240 milioni di stipendi è diverso da uno che può spenderne 100. Il primo può comprare i giocatori dalla Premier League, il secondo deve accontentarsi di ingaggiare chi sta a casa. Comunque non sarà una partita come tutte le altre, io sono abituato alle emozioni forti e sono curioso di vedere che sensazioni avrò. Per me il passato non è mai passato, perché vivo tutto con grande passione. Ringrazierò i tifosi a prescindere dal trattamento che mi riserveranno e i calciatori che mi hanno seguito in tutto. Con tanti continuiamo a sentirci e la stima non è mai venuta meno, anche con quelli che sento di meno. Sono orgoglioso anche di aver ridato forma ad alcune parti della Pinetina, dalle siepi alla cappella dedicata al papà di Massimo Moratti”, ha detto Spalletti.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Inzaghi: “I rigoristi? Questa la classifica. E per gli errori arbitrali non dobbiamo lamentarci”