Home Notizie Suona l’allarme Handanovic, Marani: “Inter, il portiere è meno scintillante”

Suona l’allarme Handanovic, Marani: “Inter, il portiere è meno scintillante”

2277
0
sportmediaset - handanovic - inter

Tre vittorie, cinque pareggi e due sconfitte: dopo l’1-1 di Bergamo, il piatto dell’Inter di questo inizio stagione continua a piangere. Il vero guaio è che i vecchi vizi, incapacità di concretizzare a dovere le palle gol, porta inviolata solamente due volte e pochi varianti tattiche, ai quali Antonio Conte non è ancora riuscito a porre rimedio, si sommano a nuove problematiche, tra le quali spicca il rendimento di Samir Handanovic.

Anche ieri si è avuta la sensazione di una squadra che ha giocato ad armi pari contro un avversario temibile, per quanto non nel suo miglior momento di forma, è passata in vantaggio, ha tenuto il controllo della situazione ma poi è incappata in due difficoltà a cui non è riuscita a rimediare: prima il mancato 2-0 di Vidal  (arrivato poco lucido davanti a Sportiello anche per via della posizione “difensiva” che lo costringe a macinare chilometri su chilometri) e poi i cambi di Gasperini. L’Inter aveva perso le misure e iniziato a soffrire il passaggio dell’Atalanta al 4-3-3 e la velocità di Lammers-Muriel già qualche minuto prima della rete di Miranchuk: l’ingresso di D’Ambrosio, Gagliardini e Lukaku non ha cambiato l’impianto tattico di Conte né avuto effetto sulle contromosse dei bergamaschi.

La maledizione del periodo storto, poi, porta i tifosi a provare quella brutta sensazione di “ogni tiro subito è un gol”. E in effetti sui social da qualche tempo è partito il processo ad Handanovic che se sul tiro di Miranchuk ha avuto la vita complicata dalla velocità di esecuzione del russo e dal tunnel involontario subito da Bastoni, non è neanche riuscito in un miracolo, come aveva abituato in tutti questi anni. Conte non si priverà mai del suo numero 1, anche perché è il capitano e riferimento nello spogliatoio, però è un punto sul quale Marotta e Ausilio devono riflettere in ottica calciomercato futuro.

Dagli studi di Sky Sport, Matteo Marani solleva il problema Samir Handanovic in casa Inter: “L’Inter paga il fatto di avere il portiere meno scintillante tra le prime squadre del campionato. Sul gol di Alexej Miranchuk si è detto che la colpa è di Alessandro Bastoni, ma direi che anche lui ha le sue responsabilità. Poi l’Inter fa le sue prestazioni e ha meno punti di quelli che meriterebbe, però non riesce a portare mai a casa il risultato con il furore. Antonio Conte è uno che ha sempre vinto con questo atteggiamento e sa che certi punti non si possono lasciare in giro, del resto la sua squadra già l’anno scorso avrebbe potuto vincere lo Scudetto ma non lo ha fatto per qualche pareggio di troppo. L’Inter di Bergamo mi è piaciuta, ha fatto la sua prestazione; però la panchina deve dare anche qualcosa in più. I cambi hanno portato la bilancia a favore dell’Atalanta”. 

Sky Sport

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Marotta attacca: “Asl, figuraccia del calcio italiano. Boicottiamo le nazionali”