Home Notizie Tommaso Berni nella leggenda: espulso due volte in questa stagione

Tommaso Berni nella leggenda: espulso due volte in questa stagione

103
0
berni-espulsione-parma-inter

Tommaso Berni nella leggenda. Il Tommasone nazionale da sei stagioni è il terzo portiere dell’Inter, è un portiere esperto che in carriera ha fatto quasi sempre da secondo o terzo, un ruolo tutt’altro che banale perché in genere il secondo portiere è uno che fa gruppo. Berni non ha mai giocato con l’Inter in questi sei anni, nemmeno una partita, ma in questa stagione ha rimediato già due espulsioni. Senz’altro è un record. E i rossi per i portieri dell’Inter sono addirittura tre in stagione, perché anche Paddelli da panchinaro è stato espulso.

DUE ESPULSIONI IN STAGIONE

Berni era stato espulso per la prima volta qualche mese fa in un caotico finale di Inter-Cagliari, gara finita 1-1 e contraddistinta anche dall’espulsione di Lautaro Martinez. Durante le proteste Berni stringe la mano polemicamente all’arbitro Manganiello che lo espelle. Primo rosso stagionale, ed era già una notizia. Durante Parma-Inter Berni è stato espulso nuovamente, a causa di proteste nei confronti dell’arbitro Maresca di Napoli quando il Parma era in vantaggio ancora 1-0 sull’Inter. E a verbale per l’Inter c’è anche un’espulsione per il portiere Daniele Padelli, anche lui ha visto il cartellino rosso dalla panchina.

Parma-Inter 1-2: De Vrij-Bastoni ribaltano la partita in tre minuti

CHI E’ TOMMASONE BERNI

Nato a Firenze nel 1983 e dopo aver iniziato nelle giovanili della Fiorentina è passato in quelle dell’Inter, con cui ha iniziato la sua carriera da professionista, ma con i nerazzurri non ha giocato mai. Berni passa al Wimbledon, poi torna in Italia ed è titolare con la Ternama. Tre anni con la Lazio con appena due presenze, un campionato con la Salernitana, poi altre quattro partite con la Lazio prima di finire al Braga in Portogallo. Nell’estate 2014 i nerazzurri lo riacquistano. Berni diventa uno dei senatori nerazzurri, sta vivendo la sua sesta annata all’Inter da bomber vero.

LEGGI ANCHE:

D’Aversa non ci sta: “Stellini avrà visto un’altra partita”