Home Notizie Un’ottima Inter batte il Psg ai rigori: Joao Mario regala la vittoria

Un’ottima Inter batte il Psg ai rigori: Joao Mario regala la vittoria

1357
0
godin - inter - psg - joao mario

Termina con il successo dell’Inter per 6-5 dopo i rigori il match di International Super Cup contro il PSG. Tanti gli spunti positivi della gara, pareggiata allo scadere da Longo.

Nell’ultima sfida dell’Inter in Asia, al Complexo Olímpico de Macao Antonio Conte schiera titolari Bastoni e Barella. Primi minuti in campo in nerazzurro nella ripresa per Diego Godin.

Squadre subito aggressive con un botta e risposta già dai primi minuti del match. Al tiro centrale di Sarabia parato facilmente da Handanovic rispondono prima Brozovic con una conclusione di destro, poi Esposito, che vince due rimpalli e va in porta ma su entrambe le occasioni si fa trovare pronto Areola.

Un’Inter propositiva con costanti manovre sulle fasce e pressing alto sfiora il vantaggio al minuto 11 quando Areola salva una possibile autorete di Diallo. I nerazzurri si ripetono al quarto d’ora prima con Brozovic che lancia Perisic con un bel filtrante, ma l’esterno croato dopo un buon controllo si allunga troppo il pallone, poi con una bella incursione di Esposito che supera due difensori, si libera in area avversaria ma viene fermato da Areola.

Buon possesso palla dei nerazzurri presenti su entrambi i fronti, al minuto 22 Esposito è ancora protagonista in area dopo il pallone verticale di Brozovic, un minuto dopo gli applausi invece sono per la chiusura preziosa di D’Ambrosio.

Ritmi più lenti anche a causa del caldo e dell’umidità dopo il cooling-break di metà tempo, ad impensierire la difesa del PSG ci pensa ancora una volta il classe 2002 Sebastiano Esposito che conferma l’ottima prestazione del primo tempo.

Al 40′ cambia il risultato del match, nonostante il buon pressing nerazzurro è il PSG a trovare il vantaggio firmato da Kehrer che spizza di testa la punizione di Mbappe cambiando la traiettoria del pallone che sfiora la traversa e supera Handanovic.

L’Inter prova a riequilibrare il risultato tentando l’assalto anche nei due minuti di recupero ma il primo tempo si chiude con il vantaggio dei francesi.

La ripresa si apre con gli stessi 22 del primo tempo e con un buon impatto dell’Inter che qualche secondo dopo l’ingresso in campo sfiora il pareggio: l’azione parte da metà campo con D’Ambrosio che intercetta il pallone e lancia Perisic che prima trova la respinta di Areola, poi dopo la ribattuta del portiere la palla finisce sul fondo. Tre minuti dopo ancora possibilità per i nerazzurri. Brozovic lancia Perisic che dalla corsia di destra trova Barella ma il tiro forte e centrale del centrocampista nerazzurro trova la risposta di istinto di Areola.

La risposta del PSG arriva al minuto 54 con l’azione di Draxler che cerca il tiro a giro sul secondo palo ma la conclusione non impensierisce Handanovic. Il portiere nerazzurro torna protagonista due minuti dopo distendendosi bene sul primo palo dopo il tiro di Sarabia.

Dopo la girandola di cambi al minuto 66, quando fa il suo esordio in nerazzurro Diego Godin, l’Inter torna in attacco prima con Gagliardini che manca il colpo di testa costringendo poi Areola a mandare in corner per anticipare D’Ambrosio, poi con una buona giocata nerazzurro chiusa dal cross di Longo per la testa di Perisic che manda poco oltre la traversa.

Al minuto 81 c’è spazio anche per i classe 2000 e 2002 Colidio e Pirola che al minuto 85 chiude bene la ripartenza del PSG. Squadre allungate anche per la stanchezza nei minuti finali di gioco, che portano a più cambi di fronte. Sul fronte d’attacco nerazzurro prima Gagliardini ci prova sul cross di Candreva ma il tiro sporco viene respinto, poi D’Ambrosio, unico titolare di movimento ancora in campo prova a raggiungere il cross di Borja Valero mancando però l’aggancio.

Al 90 è tempo di entrare in campo anche per Agoumè che sostituisce proprio D’Ambrosio.

Allo scadere arriva il pareggio dell’Inter: Gagliardini in veste di assistman mette la palla sui piedi di Longo che dopo un doppio controllo manda il pallone alle spalle di Areola.

Sono quindi i rigori a decidere il match di International Super Cup. Decisivo Samir Handavic che ferma Aouchiche e Zagre e Joao Mario che chiude la serie e regala il successo all’Inter.

Nerazzurri ancora in campo domenica 4 agosto, a Londra per la sfida di International Champions Cup contro il Tottenham.

INTER-PSG 6-5

INTER: 1 Handanovic; 37 Skriniar (36 st Pirola), 6 De Vrij (21 st Godin), 95 Bastoni (21 st Longo); 33 D’Ambrosio (45 st Agoumè), 24 Barella (36 st Joao Mario) 77 Brozovic (21 st Borja Valero), 12 Sensi (21 st Gagliardini), 29 Dalbert (21 st Ranocchia); 44 Perisic (36 st Colidio), 70 Esposito (21 st Candreva)

A disposizione: 27 Padelli, 46 Berni, 2 Godin 5 Gagliardini,13 Ranocchia, 15 Joao Mario, 20 Borja Valero, 21 Longo, 72 Colidio, 73 Agoumè, 87 Candreva, 96 Ntube, 98 Pirola, 99 Vergani

Allenatore: Antonio Conte

PARIS SAINT-GERMAIN: 16 Areola, 14 Bernat, 41 Kehrer, 2 Diallo, 20 Kurzawa (Zagre); 12 Meunier; 19 Sarabia (75 st Jese), 6 Verratti, 21 Herrera; 23 Draxler, 7 Mbappe (75′ Cavani)

A disposizione: 1 Trapp, 30 Bulka, 40 Innocent, 9 Cavani, 11 Guclu, 25 Bakker, 31 Dagba, 34 Nsoki, 41 Hemans, 35 Kouassi, 36 Mbe Soh, 37 Zagre, 38 Aouchiche, 42 Jese, 44 Toufiqui

Allenatore: Thomas Tuchel

Marcatori: 41′ Kherer, 45 st Longo

I rigori: Cavani (gol), Ranocchia (gol), Jese (gol), Gagliardini (gol) Diallo (gol), Colidio (gol), Aouchiche (parato), Agoumè (gol), Hemans (gol), Candreva (traversa), Mbe Soh (gol), Longo (gol), Zagre (parato), Joao Mario (gol)

Ammoniti: 2′ st Kurzawa,

Arbitro: Fu Ming

Assistenti: Shi Xiang, Sun Kai

IV Uomo: Chen Jin

Recuperi: 2′, 2′