Pubblicità
Home Interviste Dumfries: “Il primo allenamento con l’Inter un dramma? Ecco perché”

Dumfries: “Il primo allenamento con l’Inter un dramma? Ecco perché”

dumfries-inter-lecce-getty-images
Getty Images
Pubblicità

Ospite al podcast olandese De Cor Potcast, Denzel Dumfries ha parlato del suo approccio nel mondo Inter. Queste le sue parole:

Pubblicità

“Il mio primo allenamento ad Appiano Gentile fu davvero un dramma. Cosa faccio, parto per il centro sportivo nerazzurro dall’hotel dove alloggiavo. Chi mi conosce sa quando tengo a queste cose, arrivo lì, apro la mia borsa e cosa vedo? Due scarpe del piede sinistro. Avete capito? Due scarpe del piede sinistro. Non ci potevo credere, anzi, non volevo crederci – dice Dumfries -. Quando sono arrivato ho conosciuto Dzeko, lui è impressionante, è di un’altra categoria. Nonostante l’età, non capisco come fa a mettere in modo perfetto certi palloni, è impressionante! Ho conosciuto anche Vidal, nei contrasti è un fenomeno. Poi c’era Alexis Sanchez: un giocatore assurdo. In allenamento faceva certe giocate pazzesche, davvero un giocatore fuori dal comune”.

IL MONDO INTER

“All’Inter mi sono sentito subito a mio agio grazie anche a De Vrij. Mi ha aiutato molto, è una fortuna avere in squadra un compagno come Stefan. Mi portava un po’ in giro, mi è stato vicino su ogni cosa, un vero amico. Oggi nello spogliatoio mi siedo accanto a Romelu e Kristjan”, ha concluso il laterale nerazzurro.

De Cor Potcast

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Pubblicità