Inzaghi: “Mourinho è speciale. Lautaro? Vi spiego”. Poi ride su Lazio-Milan

0
38
inzaghi-inter-conferenza

Simone Inzaghi commenta il match di San Siro tra Inter e Roma ai microfoni di DAZN. Queste le parole del tecnico nerazzurro:

“Cosa mi ha soddisfatto? La concentrazione, perché temevo molto questa partita, che arrivava tre giorni dopo il derby in cui avevamo speso tanto. La Roma è in forma, ha valori importanti e non perdeva da 12 gare. I ragazzi sono stati bravissimi”.

LAUTARO

“Aveva bisogno solo dei gol, ma non è mai stato un problema. Le occasioni le ha sempre avute, si è sempre allenato bene, ora sta benissimo e lo sfruttiamo. Deve continuare così come tutti i nostri attaccanti”.

SQUADRA

“La Roma ci è venuto a prendere, nel primo tempo ci marcavano Brozovic e De Vrij a uomo. Bisognava prepararla bene e sono stati bravi i ragazzi. Ma è un punto di partenza: eravamo dietro, finalmente mercoledì recuperiamo col Bologna”.

SCUDETTO

“Per me è una vittoria importantissima e abbiamo messo dentro in questo periodo anche la conquista della finale di Coppa Italia a cui tenevamo tantissimo. Dovremo essere bravi a gestire forze fisiche e mentali per le prossime gare tutte ravvicinate. Ma siamo pronti, vogliamo giocarcele a petto in fuori. Le ultime partite sono un grande segnale”. 

MOURINHO

“Ci siamo fatti l’in bocca al lupo. Lui è sempre molto gentile, è uno speciale. Prima della gara di coppa siamo rimasti a parlare a lungo di calcio ed è stato un piacere. Io non lo conoscevo personalmente, me ne parlava mio fratello. Se ho sentito i giocatori della Lazio? No, ma la Lazio si tifa a prescindere (ride, ndr)”, ha concluso Inzaghi.

Dazn

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Pioli: “Nelle ultime 5 partite c’è bisogno che succeda qualcosa che non è successo fino ad oggi”