Tudor punge il Sassuolo: “Siamo davanti a loro, ma sento sempre dei loro giocatori da 100 milioni”

0
34
tudor-sassuolo-attacco

Igor Tudor, tecnico dell’Hellas Verona, commenta ai microfoni di DAZN il pareggio ottenuto in casa contro la Sampdoria. Queste le sue parole:

“È stata una partita non troppo bella da vedere, è stata una battaglia. Siamo entrati bene, abbiamo dominato per un quarto d’ora, poi ci siamo adeguati al ritmo della Samp. Abbiamo preso gol sulla prima incursione della Samp nella nostra area. Nella ripresa hanno preso coraggio, ma il pareggio è meritato. Per vincere forse servivano più giocatori in serata, ma non è successo: forse un po’ di stanchezza, forse qualche elogio di troppo. In Serie A tutte le partite sono difficili. Forse abbiamo pensato che sarebbe stata una partita facile e questo ci ha fregato. Noi giochiamo molto sulle fasce, forse oggi non siamo stati bravi, ma il nostro gioco non è tra le linee. Non credo tanto in questo tipo di gioco, il calcio sta andando verso un’altra direzione. Se basi il tuo gioco fra le linee, sei fregato”.

SASSUOLO

“Non so che step deve fare questa squadra. Ogni giorno sento parlare dei giocatori del Sassuolo che valgono 50-100 milioni, ma noi siamo 3 punti sopra di loro, io vedo questa cosa qua. Quanto vale Caprari? Se guardiamo la classifica, Tamaze e Ilic non hanno prezzo?… Stiamo facendo bene, se dovessi firmare per ripetere queste stagioni, firmo per altri 100 anni”, ha detto Tudor.

Dazn

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Pioli: “Nelle ultime 5 partite c’è bisogno che succeda qualcosa che non è successo fino ad oggi”